Tag-Archive for » bash «

Thursday, November 12th, 2009 | Autore:

If you ever find yourself updating a single application in Arch Linux (a very bad idea, btw) and it upgrades readline you might end up seeing an error along the lines of:
/bin/bash: error while loading shared libraries: libreadline.so.5: cannot open shared object file: No such file or directory
Hopefully you still have a bash prompt open and you haven’t closed them all. If you still can, immediately run the following:
pacman -S bash
else you won’t be able to run bash any more because bash would still be linking to the old version of readline.

Anche, in future, don’t run
pacman -Sy application
(python in my case)
instead, run:
pacman -Syu
which will ensure that all applications are upgraded.

Personally, I think that bash should have had a dependency set saying that it required the old specific version of readline and the same for the new bash, requiring the new version of readline. Regardless, rather play it safe. 😉

Condividere
Venerdì, June 05th, 2009 | Autore:

Well it turns out that the problem is a little more subtle than that. It is only the radice user that does not have syntax highlighting.

You see, vim does have syntax highlighting but vi and vim are different binaries. A shell startup script only aliases vi to vim if the user id is higher than 100 – which excludes root. The simplest workaround is to just add an explicit alias to root’s .bashrc at /root/.bashrc :

alias vi='vim'

run the command manually or just log in again toactivatethe alias.

Btw, I’m starting to like via lot. For a long time it made no sense to mebut now I am found. 🙂

Condividere
Sabato, March 28th, 2009 | Autore:

Its amazing how much you can do by combining the small yet powerful commands Unix has available.

This little-used command, time, finally became useful today as a way to report the length of time that certain automated operations are running. In my example, I’m timing how long it takes to build the Linux kernel:

$ time rebuild-kernel26
...
couple-thousand-lines-of-scrolling-text
...
==> Finished making: kernel26 2.6.28.8-1 x86_64 (Sat Mar 28 17:19:52 SAST 2009)
real    62m21.994s
user    43m31.846s
sys     6m1.096s

Yup, that took a little over an hour to build. The values are:

  • realthe actual time elapsed while the command was running – 62 minutes
  • userthe amount of userland time the command used – 43 minutes
  • systhe amount of system time the command used – 6 minutes

(I was busy doing other things while this was happening which is why it took 62 minutes for the desktop to do (43+6=) 49 minutes-worth of work)

If you’re using the GNU version (most likely), it also gives you the option of displaying the results in a custom fashion. Mostly, this command could be useful in scripts where you need to report how long a task tookor maybe? just a geeky way to time something random. 😛

Condividere
Categoria: linux  | Tag: , , , , , , ,  | Lascia un tuo commento
Mercoledì, 18 Marzo, 2009 | Autore:

[modifica] Così tanto per quello. Si scopre che openssl è in grado di determinare che la chiave e il certificato sono già in un unico file. Pertanto, no csplitting richiesto (bene, Spero che qualcuno leggendo questo almeno imparato a conoscere che bello csplit è). Infatti, l'intero script potrebbe anche essere obsolete… blaargh. Bene, almeno dà un bel avvertimento di non dare una passphrase vuota. 😀

Ecco la nuova versione:

pem2pfx – converte un file. PEM formattato contenente una chiave privata e il certificato firmato in un file di certificato compatibile con Windows. pfx.

#!/bin/bash
#pem2pfx
#v0.2
#Difficile - brendan@swiftspirit.co.za
# Converte un file di certificato. Pem al formato. Pfx
# $1 è il file di origine
set -e
 
se [ $# = 1 ]; allora
  outputfile=`echo $1 | ma 'S / .pem $ /. Pfx /'`
 
  echo "Si prega di specificare una password di sotto. Di Windows si rifiuta di importare un certificato PFX. Con una password vuota."
  openssl pkcs12 -esportazione -fuori $outputfile -in $1
 
 altro
  echo "Pem2pfx - converte un. PEM formattato chiave privata e file di certificato in un file PFX compatibile con IIS.."
  echo "Utilizzo: pem2pfx inputfile.pem"
essere

di più…

Condividere
Sabato, 21 Febbraio, 2009 | Autore:

and my Personal Rating (PR) out of 10 😉

I use Firefox so most of these won’t apply to non-FF users. Tuttavia, I’d be very very interested to hear what other addons my friends, subscribers, and random websurfers find interesting or useful to them. Have your say and let us know why you love the addons you love. 🙂

Personally, I prefer addons that aren’t intrusive. Ideally, an addon must have a minimal interface and give me a measurable benefit for me to keep it installed.

Cacheviewer – 7

Questo è un front-end GUI per la cache di Firefox mantiene delle ultime pagine e dei media. Ho trovato questo addon più interessante che utile in questo momento, quindi sono probabilmente intenzione di rimuovere al più presto.

ColorfulTabs – 9

Amo i colori. La scheda di colore-raggruppamento non funziona molto bene quando si raggiunge su 30 schede però… :-/

Download Statusbar – 10

Io preferisco avere tutto in Firefox in una singola finestra in schede. Avere una scatola di download in una finestra separata è un grande no-no per me. Si risparmia anche lo schermo immobiliare dal momento che è molto minimale. 🙂

Video DownloadHelper – 10

Video DownloadHelper sembra per lo streaming media – specificamente alla ricerca di qualsiasi contenuto di grandi dimensioni che viene scaricato. Quando si fa clic sull'icona, vi mostra i flussi attualmente scaricano e ti dà la possibilità di fare la coda come un “normale” scaricare.

Dal momento che non si sa mai se FF sta per mandare in crash o il potere sta per tagliare, Preferirei di salvare una copia al mio desktop e posso quindi visualizzare il video senza l'utilizzo di maggiore larghezza di banda per scaricare nuovamente il video. Anche, al lavoro, quando le persone inviano mi link su YouTube o altri mezzi di comunicazione, Io di solito non si preoccupano a guardare fino a molto dopo – al mio tempo libero o durante una pausa.

scadenza Canary – 9

Questo addon pulito e minimale ti dice se il certificato SSL per il sito che si sta visualizzando è presto sta per scadere. Se il tuo sito ha un certificato SSL, Vi consiglio di usare questo addon per contribuire ad evitare certificato SSL del tuo sito in scadenza a causa di una semplice mancanza di comunicazione, o comunicazione errata.

Fasterfox – 8

Fasterfox aggiunge alcune opzioni di rete optmisation. Alcune delle opzioni potrebbero rendere la vostra rete aziendale admin Un po 'matto con voi se. 😉

Firebug – 9

Per lo sviluppo web e la sperimentazione con pagine. Impressionante per testare piccoli pezzi di codice e il debug di pagine.

FoxClocks – 6

sbagliare – ti dice l'ora in altri fusi orari. ò.ò era utile per un breve periodo – ora il suo superfluo dal momento che la mia testa sta lavorando fuori più veloce di quanto io possa sguardo. rm -f

FoxyProxy – 9

Impressionante per la navigazione pagine specifiche attraverso i server proxy specifici. Questo è utile quando alcuni siti sono bloccati o SAIX server proxy trasparente non funzionano correttamente. 🙂

Io lo uso per via una parte del traffico su server proxy che preferirei non passare attraverso percorsi predefiniti. E 'anche molto flessibile. Se si dispone di più di un server proxy disponibili e il quello usato abitualmente improvvisamente va in un batter, solo passare a quello successivo. 🙂

greasemonkey – 10

Proprio adesso, Io lo uso solo per il GooglemonkeyR copione. Questo script riformatta Google‘s risultati di ricerca per le vostre specifiche e ha anche un'opzione per mostrare piccole miniature delle pagine link di Google a. Greasemonkey può fare lotto di più e ci sono un sacco di script facilmente a disposizione per molti molti siti.

intestazioni HTTP live – 8

Ho usato questo un paio di volte per diagnosticare problemi di compressione gzip con i server web IIS. Non c'è molto altro da dire se: Funziona.

PageRank dal vivo – 10 (finora – installato solo ieri)

Questo addon sembra abbastanza semplice. Ottiene il PageRank di Google e lo mostra nella barra.

NoScript – 10

NoScript è impressionante a annunci di blocco. Il suo un po 'irritante in un primo momento, poiché è necessario whitelist tutti i siti che ti piace – ma nel lungo periodo si è veramente valsa la pena. 🙂

resuscitare Pagine – 10

Molto utile per se si passa a un sito e capita di essere giù. Se il sito è statico-content-oriented, allora questo lo rende facile trovare rapidamente il contenuto se il suo memorizzati nella cache on-line.

Tab Mix Plus – 8

Impressionante per se si dispone di più di 7-o-so schede.

ShowIP (utilizzando una versione modificata per motivi di lavoro – visualizza nome canonico del server aziendale durante la navigazione) – 10

Non riesco a immaginare l'inferno che avrei dovuto passare attraverso di individuare un server senza questo plugin. Va bene, io posso. Usato per avere a che fare questo tutto il tempo. Alla fine ho sceneggiato, ma non riesco a trovare lo script originale. Ecco il mio 60-secondo tentativo di ricreare quello che era in quello script:

$ cat / etc / hosts | grep `scavare un @mycachingnameserver $ hostname | presa . | grep -v "^;"`
$ scavare -x `scavare un @mycachingnameserver $ hostname | grep ^ $ hostname | grep A | \
  awk '/[.]/{stampare $5}'`@mycachingnameserver | presa . | grep -v "^;"

Sviluppatore web – 9

Ho usato questa volta per diagnosticare alcuni problemi con una pagina. Non faccio di sviluppo web molto così ho intenzione di togliere questo uno. La sua ancora nessun commento su sue capacità in quanto credo che questo è un top notch add-on se si sta facendo un sacco di lavoro di sviluppo web.

Condividere